Cosa possiamo fare

L’estensione delle vaccinazioni ai paesi a medio e basso reddito si è evoluta attraverso tre fasi:

  1. Una prima fase, nella quale i paesi industrializzati e le organizzazioni internazionali hanno donato vaccini ai paesi in via di sviluppo, usando i vaccini già sviluppati per i paesi più ricchi per la prima serie di vaccinazioni pediatriche, quali: difterite, pertosse, tetano, poliomielite. Dopo arrivarono anche epatite B, Haemophilus influenza tipo b e morbillo, sviluppate nei paesi industrializzati ed anche in parte nei paesi in via di sviluppo,
  2. Una seconda fase in cui i vaccini più costosi e complicati sono stati adattati ai bisogni dei paesi in via di sviluppo, in seguito a un impegno da parte delle organizzazioni internazionali di comprare una certa quantità in base alla grandezza della popolazione effettivamente da immunizzare (Advanced Market Commitment), come i vaccini contro lo pneumococco o rotavirus,
  3. Una terza fase che è cominciata pochi anni fa, nella quale nuovi vaccini, particolarmente efficaci nei bambini (il gruppo a più alto rischio) sono sviluppati per l’uso nei paesi poveri attraverso accordi con le istituzioni, e nuove aziende farmaceutiche sono avviate nei paesi in via di sviluppo (Product Development Parterships).

 

La Fondazione Achille Sclavo, grazie all’esperienza maturata dai suoi componenti nella gestione dello sviluppo e introduzione di vaccini pediatrici, alla disponibilità nelle tecnologie necessarie per produrre questi vaccini a dei costi accessibili, ed alle partnership con le istituzioni ed aziende che lavorano nei paesi meno sviluppati, contribuirà a questo sforzo per il futuro dei paesi più poveri.

La Fondazione Achille Sclavo crede che sia anche possibile un futuro diverso per prevenire le malattie infettive attraverso:

  • lo sviluppo di vaccini per i paesi emergenti, organizzando attività in questo senso dall’inizio,
  • l’ottenimento di vaccini economici, e quindi accessibili ai paesi in via di sviluppo a costi sostenibili con l’assistenza di organizzazioni internazionali,
  • la produzione economicamente sostenibile di vaccini con processi ideato ad hoc per i paesi in via di sviluppo, che garantiscano un’ampia distribuzione grazie ai costi inferiori, ma che offrano anche un po’ di margine al produttore locale, come incentivo per continuarne produzione e fornitura.

 

Vi chiediamo di aiutarci a rendere questo sogno una realtà: è la migliore possibilità di fare una significativa differenza nella lotta contro la mortalità infantile.

 

Il Circolo Vizioso delle Malattie Enteriche e Povertà

possibilita