La nostra storia

Achille Sclavo GS.jpgAchille Sclavo (1861-1930) è stato uno scienziato, imprenditore, esperto di sanità pubblica e figura di rilievo nella lotta contro le malattie infettive. Nel tardo 1800, molte zone dell’Italia si trovavano in situazioni igienico-sanitarie simili a quelle presenti oggi nei paesi in via di sviluppo. Il Dott. Sclavo fu il primo a catalogare sistematicamente e scientificamente le cause di questo sottosviluppo, quali malattie infettive, scarse condizioni igieniche, povertà ignoranza e denutrizione.

La sua dedizione al miglioramento delle condizioni di salute pubblica ed all’eradicazione delle malattie infettive, specialmente tra le fazioni meno abbienti della popolazione, lo portò a promuovere le vaccinazioni, l’educazione sanitaria, l’igiene e la costruzione di scuole ed ospedali in tutta Italia, specialmente a Siena, la sua città natale adottiva.

Il Dott. Sclavo completò il proprio lavoro fondando, nel 1904, l’Istituto Sieroterapico e Vaccinogeno Toscano “Sclavo” a Siena. L’azienda Sclavo ha contribuito notevolmente non solo alla lotta globale contro le malattie infettive, ma ha anche reso fondamentale l’apporto della città di Siena alla vaccinologia internazionale. Le imprese filantropiche e sociali del Dott. Sclavo sono meno conosciute ma non per questo meno importanti: era infatti un convinto sostenitore di ciò che è oggi considerato il modello no profit.

Breve biografia scritta da Pier Luigi Brogi