La collina magica

WIT_0094La Toscana è celebre per le sue verdi colline, e la Fondazione Achille Sclavo trova le proprie origini proprio ad una collina, localmente chiamata “Collina Magica”.

La collina si trova poco fuori dalle mura di Siena, e qui il Dottor Sclavo investì i proventi del premio assegnatogli per i suoi studi sul siero contro il carbonchio. A quel tempo la collina era al di fuori della città, ma abbastanza vicina da permettere ai lavoratori di giungere a piedi. Era inoltre situata in una zona rurale, dove era possibile l’allevamento di cavalli: questi erano, al tempo, essenziali per la produzione di sieri, da cui si potevano poi sviluppare in sicurezza i derivati del sangue.

Il Dott. Sclavo condusse le sue ricerche su questa tenuta, nella cantina della sua residenza, ancora oggi esistente, con l’aiuto di alcuni studenti, ma fin dall’inizio il suo sogno era di trovare una società che potesse produrre i vaccini e i sieri derivanti dalla sua ricerca. Nel 1904, questo sogno diventò una realtà.

Il laboratorio si sviluppò nel tempo, fino a diventare l’Istituto Sieroterapico e vaccinogeno Toscano “Sclavo”. Attraverso molte joint venture ed acquisizioni, la compagnia ha continuato per oltre cento anni ad essere un punto di riferimento per la vaccinologia mondiale. Ci piace vedere un parallelismo tra questo periodo del XX secolo, quando in più paesi iniziative propugnate da accademici in maniera pioneristica e con pochi mezzi economici portarono innovazioni nel settore dei vaccini, come un esempio ante litteram delle start-up californiane nell’area delle scienze della vita e dell’IT.

Oggi sulla Collina Magica si trova un importante agglomerato di aziende dedicate alle life sciences, con alcune tra le più importanti di tutta Italia. La Collina è l’anima del Distretto Toscano delle Scienze della Vita, con oltre 500 ricercatori e piattaforme tecnologiche avanzatissime.

Oltre all’originale Istituto Sclavo, oggi sulla Collina Magica si trovano molte unità di produzione della GSK Vaccines, con un Centro di Ricerca tra i più avanzati al mondo nel campo dei vaccini.

Lo stesso campus, inoltre, ospita un gran numero di organizzazioni ed iniziative, tra cui:

– GSK Vaccines e l’Istituto GSK Vaccines for Global Health, quest’ultimo dedicato alla promozione dei vaccini nei paesi in via di sviluppo;

– Il Master in Vaccinology and Pharmaceuticl Clinical Development, offerto dall’Università di Siena;

– La Fondazione Toscana Life Sciences, con il suo Parco Scientifico e Bioincubatore;

– La Direzione del Distretto Toscano delle Scienze della Vita;

– Circa altre 30 realtà del settore, tra le quali PMI, aziende in fase di incubazione, gruppi di ricerca no profit e società di servizi.

In breve, si tratta di un cluster di organizzazioni che ben rappresenta la complessità della moderna ricerca scientifica, associata con la produzione di farmaci avanzati, ma con un occhio alla formazione di personale sanitario di domani ed al non profit, attività che capitalizzano sulle risorse disponibili, a favore dei meno fortunati.

La Fondazione Achille Sclavo è parte del Distretto Toscano delle scienze della Vita

distretto_toscana